×
Completa le tue informazioni e ti chiameremo immediatamente










×
 
4
NOTTI
Da: Punta Arenas
A: Ushuaia
A partire da
US$ 1.565
Rotte

I Fiordi della Terra del Fuoco

Percorri le rotte che conducono da Punta Arenas a Ushuaia e immergiti negli incantevoli paesaggi naturali di Patagonia e Terra del Fuoco. Nella tua avventura ai confini del mondo a bordo di una nave con tutti i confort sarai accompagnato da un equipaggio e da guide esperte che, oltre a occuparsi della tua sicurezza, faranno del tuo viaggio un viaggio straordinario e indimenticabile. Le nostre crociere in Patagonia ti offriranno la possibilità di esplorare una natura selvaggia e la tipica fauna con pinguini, uccelli acquatici e elefanti marini marini. Vivrai le dolci sensazioni di tramonti e lo spettacolo di montagne innevate navigando tra Punta Arenas e Capo Horn… e molto altro ancora.

Date e Tariffe - I Fiordi della Terra del Fuoco

Stagione 2018

Stagione 2019

Stagione 2020

Itinerario

GIO
1

Punta Arenas

Inizia così la nostra avventura ai confini del mondo. Dopo un cocktail di benvenuto con il Capitano e il suo equipaggio salperemo per la rotta che ci condurrà, passando attraverso il mitico Stretto di Magellano e il Canale di Beagle, lungo le coste della Patagonia e della Terra del Fuoco in un’esperienza memorabile.

Check-in tra le 13:00 e le 17:00 in via O'higgins, 1385 (Porto Arturo Prat) a Punta Arenas. Imbarco ore 18:00
 
GIO
2

Baia Ainsworth - Isolotto Tuckers

Alle prime luci del giorno, il magnifico paesaggio del Fiordo Almirantazgo e il punto di approdo nella Baia Ainsworth ci sveleranno il suggestivo scenario del ghiacciaio Marinelli e della Cordigliera di Darwin, aprendo un sipario sullo spettacolo della vita che rinasce con il ritiro dei ghiacci. Immersi nel seducente bosco subantartico potremo imbatterci in una diga di castori e, sulla spiaggia o nell'isola, tenteremo di avvistare elefanti marini del Sud America, sia pure non potendo garantire l'avvistamento poiché la colonia si sposta di continuo. L’avventura continua alla scoperta della fauna dell’Isolotto Tuckers con i suoi cormorani e pinguini di Magellano. Viaggiando nei mesi di aprile e settembre l’itinerario seguirà una rotta diversa con uno sbarco nella Baia di Brookes alla scoperta delle bellezze del vicino ghiacciaio.
 
GIO
3

Ghiacciaio Pia - Via dei Ghiacciai

Navigheremo lungo il braccio nord-est del Canale di Beagle per entrare nel Fiordo Pia. Sbarcheremo in prossimità del ghiacciaio Pia godendo di uno spettacolo naturale che, dalla catena montuosa da cui ha origine, si estende imponente fino al mare.

Rapiti dall’incanto del paesaggio continuiamo la nostra avventura sotto lo sguardo maestoso dell’ "Avenida de los Glaciares" (Via dei Ghiacciai).
 
GIO
4

Capo Horn - Baia di Wulaia

Facendo rotta dal Canale di Murray giungeremo alla Baia di Wulaia, territorio in cui storicamente risiedevano le maggiori colonie di indigeni Yamanas e in cui Charles Darwin sbarcò a bordo del HMS Beagle nel 1833. Paesaggi di ineguagliabile bellezza per vegetazione endemica e morfologia che ci immergeranno nel bosco di Magellano per condurci a un punto di osservazione da cui godremo di una vista mozzafiato. Da qui il viaggio prosegue attraversando la baia di Nassau per arrivare al Parco Nazionale di Capo Horn. Scoperto nel 1616, il mitico Capo Horn è un promontorio di rocce scoscese con un picco massimo di circa 425 metri, importante punto di riferimento nella storia della navigazione per i velieri in rotta tra il Pacifico e l'Atlantico. Noto come il “finis terrae” per antonomasia, Capo Horn è Riserva della Biosfera. La possibilità di sbarco dipenderà dalle condizioni meteorologiche.
 
GIO
5

Ushuaia

Ushuaia, la città più a sud del mondo e la più importante città argentina nella Terra del Fuoco.

Sbarco previsto per le ore 8:30.
 
!

NOTA: L’escursioni descritte negli itinerari sono quelle percorse normalmente. L’Armatore si riserva tuttavia, per la tranquillità e la sicurezza dei passeggeri, per la salvaguardia dell'ambiente o in caso di circostanze impreviste o di forza maggiore, il diritto di cancellare o modificare, senza preavviso, parte di questi itinerari. Per le stesse ragioni le partenze o gli arrivi delle navi possono subire delle modifiche. Inoltre, non è possibile garantire l’avvistamento degli uccelli e degli animali dato che la loro ubicazione potrebbe variare.

 
 
 
Pubblicato

Alberto de Agostini National Park and the End of the Andes

A little-known protected area in the very south of Chile, the Alberto de Agostini National Park is the third largest in the whole country, covering an area of 5,637-sq. miles (14,600-sq. km). Read More
 

Vuoi più informazioni?
sales@australis.com
+34 934 970 484