×
Completa le tue informazioni e ti chiameremo immediatamente










×
 
Politica di Tutela dell’Ambiente

Le Politiche Dell’azienda

Australis conduce le proprie attività di navigazione in modo da minimizzare l’impatto sull’ambiente.

A
ustralis conduce le proprie attività di navigazione in modo da minimizzare l’impatto sull’ambiente. Siamo coscienti e molto sensibili nei confronti degli equilibri ecologici che devono necessariamente essere mantenuti tra le attività dell’uomo e la bellezza e la grandezza della natura.

La nostra politica è basata sulla tutela responsabile dell’ambiente; il nostro obiettivo è evitare ogni tipo di inquinamento dovuto alla nostra attività, creando il minor impatto possibile nei luoghi in cui si svolgono le escursioni.

Una delle nostre principali preoccupazioni è quella di non influire né alterare gli ecosistemi e i processi riproduttivi della flora e la fauna endemiche della regione.

Australis e i suoi dipendenti osservano tutte le leggi per prevenire l’inquinamento e il daneggiamento ambientale del territorio, del mare e dell’aria della regione.

Le nostre navi osservano le regolamentazioni nazionali ed internazionali sulla tutela dell’ambiente (SOLAS, Marpol, ecc…).”


Accordi sull’ambiente.


La nostra azienda aderisce agli accordi nazionali ed internazionali sulla cura e la tutela dell’ambiente, sulla conservazione del patrimonio culturale e naturale e sullo sviluppo sostenibile dell’attività turistica.

Australis ha firmato un accordo di collaborazione con il CONAF (Corporación Nacional Forestal), per eseguire azioni di manutenzione, conservazione e tutela dei luoghi visitati (Parco Nazionale Alberto De Agostini, Parco Nazionale Cabo de Hornos e Monumento Natural Los Pingüinos), tanto della loro flora quanto della fauna, mantenendo sempre lo stato naturale e indomito dell’ambiente.

Australis ha firmato un accordo di collaborazione scientifica e turistica con il CEQUA (Centro de Estudios del Cuaternario de Fuego-Patagonia y Antártica) per lo sviluppo di un turismo scientifico sostenibile di alto livello, che offra informazioni e funga da guida per i passeggeri, che potranno così prendere parte e apprezzare le procedure delle esplorazioni scientifiche che si svolgono durante i viaggi in crociera.

Il Team di Australis, inoltre, supporta il CEQUA con materiale fotografico di ghiacciai e mammiferi marini e terrestri, oltre che con la misurazione della temperatura dell’acqua nelle vicinanze dei ghiacciai, utile per l’analisi scientifica dei mutamenti ambientali nella zona.


In ambito turistico


Ci preoccupiamo degli effetti che può causare l’attività turistica sulla conservazione del patrimonio naturale e culturale locale, soprattutto in queste zone primordiali e incontaminate, quasi completamente non interessate dall’attività umana.

  • Evitiamo il turismo di massa.
  • Le nostre guide sono formate per dare informazione certe, con fondamento scientifico.
  • Le informazioni scientifiche vengono continuamente aggiornate, in modo da fornire ai passeggeri dati sempre corretti e attuali.
  • Il personale addetto alle esplorazioni è costantemente formato e aggiornato su tutte le tematiche di interesse. Per noi la formazione è lo strumento migliore per la tutela e la conservazione dell’ambiente.


In ambito scientifico


Siamo convinti che la natura, la sua ricca biodiversità e le numerose relazioni sistemiche che in essa si generano necessitino meccanismi di tutela, conservazione e approccio sostenibili e che le aree di alta biodiversità meritino attenzione speciale e cura; conosciamo l’importanza della ricerca scientifica per la tutela dell’ambiente e lo sviluppo dell’ecoturismo.

Il nostro obiettivo principale è quello di promuovere lo sviluppo del turismo nella regione, basato su criteri di sostenibilità applicati al patrimonio culturale, sociale, naturale e a tutte le attività tradizionali delle comunità, nel pieno rispetto dell’ambiente.

Collaboriamo con organizzazioni scientifiche come il Centro Estudios del Cuaternario de Fuego-Patagonia, l’Instituto Antártico Chileno, il Conaf, l’Universidad de Magallanes, l’Instituto de la Patagonia e il Fantastico Sur Birding nella catalogazione della biodiversità e per ampliare lo sviluppo dell’attività turistica sostenibile.


Verso il futuro


I nostro obiettivi futuri sono:
  • Generare sistemi di monitoraggio della biodiversità a lungo termine che possano essere utilizzati come indicatori della sostenibilità delle nostre attività.
  • Promuovere la diffusione e lo scambio di ricerche scientifiche per contribuire alla tutela dell’ambiente e al miglioramento delle attività turistiche sostenibili.
  • Diffondere i risultati delle rierche scientifiche al fine di generare una maggiore coscienza ambientale e lo svilupo del turismo sostenibile.


Pratiche di Protezione


Sulle nostre navi:
  • Prima di ogni partenza i passeggeri vengono istruiti sulla vita a bordo. Uno dei punti principali è l’impegno di Australis nella tutela dell’ambiente. Per trasmettere questi valori, vengono spiegati quali comportamenti da tenere affinché questi paesaggi incontaminati rimangano vergini e inalterati.
  • Si promueve l’uso responsabile degli asciugamani, spiegando il “costo” ecologico di lavare asciugamani quasi inutilizzati.
  • Le navi hanno un sistema a norma SOLAS (Marpol) per il trattamento di acque nere, oleose e dei residui organici.
  • Tutti i rifiutti solidi vengono separati, compattati e smaltiti nei porti (Ushuaia e Punta Arenas).
  • In cucina la spazzatura viene separata per evitare la formazione di gas tossici.
  • Le batterie e le pile utilizzate a bordo vengono raccolte e smaltite all’arrivo in porto per il loro adeguato trattamento.
  • Non ci sono aree fumatori all’interno delle navi, ma i ponti esterni sono dotati di posacenere. I passeggeri vengono informati della loro disposizione ed invitati al loro utilizzo, per evitare che i rifiuti delle sigarette accidentalmente cadano in mare.
  • I fogli con le informazioni ai passeggeri vengono riutilizzati.
  • In ogni cabina i passeggeri trovano tutte le informazioni sulla nostra politica ambientale e delle indicazioni su come minimizzare il proprio impatto sull’ambiente durante i giorni di navigazione.
  • I gommoni hanno motori a 4 tempi, che inquinano meno e sono più compatibili con l’ambiente.


Durante le escursioni:
  • Prima di ogni escursione vengono fornite istruzioni sulla conservazione del territorio, indicando espressamente la proibizione di prelevare materiale organico o inorganico dai Parchi Nazionali (sassi, fiori, foglie, rami, piume, insetti, conchiglie, ecc.)
  • I gruppi per le escursioni non superano i 20 partecipanti per guida.
  • Tutti i passeggeri sono accompagnati dalle guide e nessuno può allontanarsi da solo all’interno dei parchi nazionali Alberto de Agostini e Cabo de Hornos o nella Reserva Natural Los Pingüinos.
  • Vengono percorsi sentieri ben marcati evitando il passaggio in zone di vegetazione fragile.
  • Appoggiamo una seria politica di recupero di sentieri e zone di visita qualora queste iniziassero a manifestare segni di impatto da parte dell’uomo.
  • Negli ultimi anni si è proceduto alla costruzione di passerelle in legno in luoghi ecologicamente fragili, al fine di evitare il logorarsi della vegetazione, che impiegherebbe decenni a riformarsi.
  • Negli sbarchi viene minimizzata la possibilità di generare rifiuti, offrendo solo bevande.
  • Si richiede ai passeggeri di cooperare alla raccolta di eventuali rifiuti che si dovessero trovare.
  • Al termine di ogni esplorazione i rifiuti vengono raccolti e riportati in città per il loro trattamento. Non si lascia nessun residuo all’interno dei parchi.
  • Ad ogni escursione portiamo dei cestini per la raccolta dei rifiuti.
  • Bahía Wulaia è organizzata con equipaggiamenti ecologici, generatore eolico e pannelli solari.
  • Ad ogni sbarco viene strettamente controllato l’avvicinamento agli animali a terra, come elefanti marini, foche e pinguini. I passeggeri vengono invitati all’osservazione.
  • Si invita a ridurre l’inquinamento acustico attraverso l’esperienza del silenzo della natura; è vietato gridare o produrre rumori molesti.
  • Attraversando i siti di valore storico (Bahía Wulaia) si evita di calpestare dove non necessario e di prelevare qualsiasi elemento, spiegando ai passeggeri il valore archeologico di questi luoghi.

Vuoi più informazioni?
sales@australis.com
+34 934 970 484