×
Completa le tue informazioni e ti chiameremo immediatamente










×
 
S
TELLA AUSTRALIS

1.- Il biglietto contiene e certifica le condizioni del contratto di viaggio stipulato tra il passeggero e Transportes Marítimos Stella Australis S.A., di seguito chiamata “la Compagnia”. Il contratto di viaggio si basa sulle indicazioni del biglietto, sulle presenti condizioni e sulle disposizioni pertinenti del Libro III del Codice di Commercio della Repubblica del Cile.

2.- Il biglietto è valido soltanto per la persona cui è intestato, per la nave per la quale è stato emesso e per il viaggio in esso indicate. Il passeggero che non si avvalga della facoltà di posticipare o rinunciare al viaggio o che non si imbarchi sulla nave per il viaggio contrattato, perde ogni diritto dello stesso. Il biglietto emesso è nominativo, non trasferibile ad altre persone senza la previa autorizzazione scritta da parte della Compagnia.

Nonostante la designazione della nave sul biglietto, la Compagnia potrà effetuare il viaggio contrattato indistintamente con qualsiasi delle navi: Mare Australis, Via Australis o Stella Australis, con simili condizioni e caratteristiche.

3.- Il passeggero deve portare con sé il biglietto per tutto il percorso e la durata del viaggio corrispondente e deve mostrarlo ogni qualvolta gli sia richiesto dalla Compagnia e/o dalle autorità marittime, al momento dell’imbarco, durante la navigazione e/o allo sbarco.

4.- Il passeggero dovrà confermare l’imbarco 48 ore prima della partenza. Il giorno dell’imbarco è tenuto a presentarsi nel luogo ed ora indicati dalla Compagnia per realizzare il check-in.

5.- Il passeggero che desideri posticipare la data del viaggio indicata sul biglietto, dovrà inviare una richiesta scritta alla Compagnia con un minimo di 30 giorni di anticipo dall’inizio del viaggio contrattato. Al fine di ottenere tale posticipo, oltre alla richiesta scritta sopracitata, il passeggero dovrà pagare alla Compagnia una multa di US$ 100.- (cento dollari americani) o il suo equivalente in pesos cilenos o moneta corrente in corso legale e, qualora vi fosse, la differenza tariffaria con il nuovo viaggio selezionato nella data scelta. La richiesta di posticipo sarà accettata dalla Compagnia sempre che esista disponibilità per il nuovo viaggio richiesto.

La Compagnia potrà ammettere posticipi richiesti con meno di 30 giorni dall’inizio del viaggio, alle seguenti condizioni: che si richiedano al massimo 10 giorni prima che la nave salpi; che il passeggero paghi una multa equivalente al 50% del prezzo del biglietto che non usufruirà; e solo se esiste disponibilità per il nuovo viaggio richiesto.  Al di fuori delle sopra indicate situazioni, il passeggero non ha diritto a posticipare la data del viaggio. Ció implica che, il non utilizzo del biglietto, corrisponda ad una rinuncia a tutti gli effetti alla realizzazione del viaggio, restando soggetto alle norme previste per tale circostanza nelle presenti condizioni di vendita.

6.- Se il passeggero rinuncia alla realizzazione del viaggio, è tenuto a notificare la Compagnia immediatamente e per iscritto. In base all’anticipo con cui verrà realizzata tale notifica, incorrerà in una multa da versare alla Compagnia, che potrà trattenerla dall’anticipo già versato dal passeggero.

Il valore delle multe per ogni biglietto, è il seguente:

- Almeno 120 giorni prima della data di partenza della nave, non dovrà pagare nessuna multa;
- Tra il 119° ed il 60° giorno prima della partenza della nave, dovrá pagare US$ 300 per ogni biglietto di viaggio annullato;
- Tra il 59° ed il 50° giorno prima della partenza della nave, dovrà pagare il 25% del prezzo del biglietto di viaggio annullato;
- Tra il 49° ed il 40° giorno prima della partenza della nave, dovrá pagare il 50% del prezzo del biglietto di viaggio annullato;
- Tra il 39° ed il 30° giorno prima della partenza della nave, dovrà pagare il 75% del prezzo del biglietto di viaggio annullato;
- Uguale o inferiore a 29 giorni dovrá pagare il 100% del prezzo del biglietto di viaggio annullato.

Secondo i casi sopra dettagliatamente descritti, la Compagnia restituirà il saldo del prezzo o dell’anticipo ricevuto o non restituirà nulla. Se invece la multa supera la somma già versata dal passeggero come anticipo del viaggio, questi sarà tenuto a pagare la differenza alla Compagnia in un periodo di 7 giorni dalla notifica dell’annullamento.

7.- La data e l’orario di partenza indicati sul biglietto sono indicativi, il che implica che la partenza della nave potrebbe venir posticipata per motivi climatici, per ordine delle autorità marittime, per motivi di sicurezza e benessere di uno o piú passeggeri o per eventuali cause di forza maggiore o circostanze fortuite, senza che la Compagnia possa essere ritenuta responsabile e senza diritto a compensazione alcuna per il passeggero.

Allo stesso modo, la data e l’orario di arrivo al porto di destinazione sono indicativi: si possono verificare anticipi o ritardi a causa di uno dei fattori indicati anteriormente, senza che la Compagnia possa essere ritenuta responsabile.

8.- La Compagnia potrà annullare la partenza della nave per cause di forza maggiore o per circostanze fortuite, il che non darà diritto al passeggero alla devoluzione della somma pagata né alla compensazione alcuna per danni di ogni tipo.

9.- In caso di ritardo della partenza o dell’arrivo della nave, il passeggero avrà diritto, durante il periodo in questione, al vitto e al pernottamento a bordo.

10.- Il prezzo del biglietto non comprende il valore delle tasse portuali da pagare nei porti di Punta Arenas (Cile) ed Ushuaia (Argentina), né il prezzo di visti o eventuali tasse migratorie né di reciprocità o di qualsiasi altro tipo, in vigore attualmente o in futuro per l’ingresso e/o l’uscita da/e per le Repubbliche del Cile ed Argentina.

Tali tasse e tributi saranno addebitati al passeggero in aggiunta al costo del biglietto, o potranno essere pagati sul posto dallo stesso passeggero, secondo i casi. Il biglietto non comprende le mance per l’equipaggio né gli acquisti realizzati nei negozi a bordo, né l’uso del telefono satellitare ed altre spese extra in cui incorra il passeggero durante il viaggio per soddisfare necessità personali o circostanze che si verifichino durante lo stesso, come nel caso di una evacuazione medica richiesta dal passeggero o dai suoi familiari.

11.- I passeggeri saranno obbligati a rispettare tutti i regolamenti e le norme inerenti al trasporto di passeggeri e dei loro beni dettati dalla Compagnia, ad eseguire gli ordini del capitano della nave e gli sarà vietato l’accesso alle zone riservate della nave stessa.

12.- La Compagnia si riserva il diritto di non ammettere a bordo i passeggeri che siano affetti da qualsiasi malattia fisica, mentale o di altro tipo, che secondo il capitano della nave li renda inadatti a realizzare il viaggio o che possano mettere in pericolo la salute e/o la sicurezza degli altri passeggeri.

Se durante la traversata si comprova o si sospetta che uno qualsiasi dei passeggeri è affetto da qualche malattia mentale o altre malattie o malesseri che secondo il capitano riuniscono le caratteristiche citate in alto, si provvederà se necessario allo sbarco dello stesso in qualsiasi porto o luogo di sbarco intermedio.

Gli si potrà inoltre esigere che paghi personalmente le spese di alloggio e trasporto alla destinazione finale del viaggio senza diritto ad alcuna compensazione.

13.- Il viaggio è definito come una crociera di esplorazione: la nave non è fornita di ascensori né sedili e strutture speciali per disabili.

Al celebrare il contratto di viaggio ed imbarcarsi sulla nave, il passeggero accetta tali condizioni, non avendo diritto a ricevere compensazioni di nessun tipo da parte della Compagnia per le eventuali conseguenze che tali circostanze possano occasionargli, siano esse previste e/o impreviste, prevedibili e/o imprevedibili, soprattutto se il passeggero è disabile o non presenta un ottimo stato di salute.

14.- Nel caso in cui un passeggero adulto viaggi accompagnato da un minorenne, assumerà la completa responsabilità per l’integrità di tale minore e per il suo adempimento delle misure di sicurezza della nave.

15.- E’ proibito ai passeggeri di portare con sé armi da fuoco, oggetti pericolosi ed ogni tipo di esplosivo contemplato dalla Legge di Controllo delle Armi. E’ altresí vietato lasciarli nei bagagli o introdurli nelle cabine. Si proibisce inoltre di portare a bordo ogni tipo di droga o sostanza vietata dalla legislazione cilena e/o argentina.

I passeggeri saranno responsabili per eventuali danni occasionati alla Compagnia, ai suoi dipendenti e/o a terzi in conseguenza al fatto di portare con sé o al tentativo di introdurre a bordo tali oggetti e sostanze.

16.- Non sono ammessi animali sulle navi della Compagnia.

17.- In ogni cabina è presente una cassaforte a disposizione del passeggero, affinché questi vi conservi, sotto la sua responsabilità, denaro o altri oggetti di valore. Tale cassaforte si apre con un codice segreto che deve essere creato dal proprio passeggero seguendo le istruzioni riportate a un lato della cassaforte.

Secondo quanto indicato anteriormente, la Compagnia non si ritiene responsabile per i danni che il passegero possa subire in conseguenza ad eventuali perdite e/o danni ad oggetti personali di valore e non, indipendentemente dalla causa.

18.- La nave potrà navigare lungo qualsiasi rotta, entrare ed uscire da qualsiasi porto, tornare al porto, cambiare rotta e fare scalo in qualsiasi porto e/o altri luoghi di sbarco, siano essi previsti o meno dall’itinerario o traversata, con o senza rimorchi, rimorchiare o essere rimorchiata e prestare assistenza ad altre navi in ogni tipo di situazione.

La nave potrà inoltre evitare di fare scalo nei porti o punti di sbarco compresi nell’itinerario se dovesse ricevere l’ordine delle autorità marittime,  se fosse obbligata ad adempiere a regolamenti e legislazioni inerenti alla navigazione, per garantire la sicurezza ed il benessere di uno o più passeggeri o per altri fattori che corrispondano a casi fortuiti o di forza maggiore, senza che i passeggeri abbiano diritto a ricevere compensazione alcuna per tale motivo.

19.- La nave è libera di compiere qualsiasi ordine o istruzione impartita dalle autorità competenti o che si presentino come tali, rispetto al carico, partenza, rotte, porti di scalo, interruzioni, trasbordi, scarico, arrivo a destinazione ed altro. Nel caso in cui, per adempiere agli ordini sopracitati, la Compagnia non possa sbarcare i passeggeri nel luogo di arrivo indicato nel biglietto, potrà sbarcarli in qualsiasi altro porto, il che significherà che il contratto di viaggio è stato rispettato e realizzato pienamente nella forma indicata.

La responsabilità della Compagnia cesserà a partire da questo momento. Per questi motivi la Compagnia non sarà obbligata a restituire al passeggero la somma totale o parziale del suo biglietto, né a pagare o ad occuparsi del trasporto del passeggero a destinazione, né a compensarlo per qualsiasi spesa in cui incorra durante la sua permanenza a terra mentre aspetta di proseguire il suo viaggio fino alla destinazione originaria o per qualsiasi altro motivo.

20.- I passeggeri che sbarchino temporaneamente por conto proprio o che interrompano la traversata in porti o scali intermedi, saranno tenuti a pagare personalmente le spese generate dalla permanenza a terra, nonché le spese di imbarco, sbarco e tasse qualora esistessero.

Se il passeggero non rientra a bordo per l’ora prevista del suo imbarco, nel porto di partenza o in uno scalo o nel luogo dove sia sbarcato volontariamente, il capitano potrà iniziare il viaggio senza tale passeggero, che non avrà diritto a esigere rimborso alcuno né a richiedere altre compensazioni dalla Compagnia.

21.- Qualora il viaggio si interrompa temporaneamente per cause di responsabilità della Compagnia, il passeggero avrà diritto al vitto e pernottamento a bordo, non dovendo pagare alcun supplemento alla Compagnia.

22.-  La Compagnia sarà liberata dall’adempimento degli obblighi derivati dal contratto di viaggio in casi di forza maggiore o circostanze fortuite, non essendo obbligata a rimborsare alcuna somma ai passeggeri o a fornirgli alcuna compensazione per eventuali danni causati.

23.-  Se il passeggero desidera assicurarsi contro i rischi di salute, morte, poter contare sull’assistenza in viaggio in caso di perdite e danni o altre circostanze che possano danneggiare lui stesso o i suoi bagagli, dovrà acquistare un’assicurazione di viaggio o simile presso la agenzia di assicurazioni che preferisca.

Va comunque segnalato che la Compagnia dispone di un’assicurazione di responsabilità civile per rispondere ad eventuali perdite o danni accidentali che possano subire il passeggero e/o i suoi beni a bordo della nave.

La responsabilità della Compagnia si basa sulle condizioni del contratto di viaggio e sulle norme pertinenti del Libro III del Codice del Commercio Cileno.

24.- Nel caso in cui il passeggero causi danni alla nave, al suo equipaggiamento o ai suoi beni mobili, o alla proprietà e beni della Compagnia, sarà tenuto ad indennizzare la Compagnia stessa.

25.- Ogni controversia generatasi tra il passeggero e la Compagnia sarà soggetta alle disposizioni pertinenti del Libro III del Codice del Commercio della Repubblica del Cile.

Vuoi più informazioni?
sales@australis.com
+34 934 970 484