ROUTE

Ushuaia // Punta Arenas

4 notti in all-inclusive a bordo

Ventus Australis, Stella Australis

Itinerario

Esploratori in Patagonia

Salpa con le nostre navi da crociera per una avventurosa spedizione di cinque giorni e quattro notti, da Ushuaia, in Argentina, fino a Punta Arenas, in Cile, passando per alcuni dei luoghi più remoti ed incredibili del pianeta. Scoprirai la bellezza selvaggia della Patagonia in un viaggio che ti permetterà di godere di paesaggi incontaminati della regione, la ricca diversità della fauna e l'affascinante storia umana. Tutto questo potrai viverlo a bordo di una nave da crociera dotata di straordinari livelli di comodità e servizi eccellenti, fino al fine del mondo. Allontanandosi dalle scintillanti luci di Ushuaia, la nave visiterà luoghi leggendari come il Capo Horn e la Baia Wulaia per tornare a navigare fino al Canale di Beagle. Continuando attraverso un labirinto di isole visiteremo diversi ghiacciai, giganti di ghiaccio che proteggono l'estremo sud dell'Arcipelago della Terra del Fuoco fino ad arrivare nel mitico Stretto di Magellano. L'ultima fermata è l'Isola Magdalena, nota per le sue chiassose colonie di pinguini, per poi attraccare a Punta Arenas.

* Prezzo a partire da,

per persona in base doppia

1° Giorno: Ushuaia
La vostra porta d'ingresso agli estremi della Patagonia è la città di Ushuaia, dove troverete le navi da crociera Australis ormeggiate nel porto e impazienti di solcare i mari. Il check-in è previsto tra le ore 10:00 e le ore 17:00, con imbarco dalle 18:00 in poi. La vostra prima serata sarà un'esperienza piacevole perché potrete sfruttare al meglio la luce e godere di panorami mozzafiato, godervi un drink di benvenuto, assistere alla presentazione dell’equipaggio e consumare un pasto gourmet nel nostro ristorante, naturalmente.


2° Giorno: Capo Horn - Baia Wulaia 
Dopo aver navigato durante la mattinata lungo il Canale di Murray e la Baia di Nassau, la prossima attesa destinazione è il Parco Nazionale di Capo Horn, dichiarato Riserva della Biosfera dall’UNESCO nel giugno 2005, noto sia per i suoi sentieri remoti che per il suo clima decisamente instabile! Capo Horn è uno sperone roccioso e selvaggio situato all'incirca nel punto d'incontro tra l'Oceano Atlantico e l'Oceano Pacifico, il che significa che non solo è totalmente isolato e inabitabile, ma anche i mari circostanti sono notoriamente indimenticabili per le correnti contrastanti. Tuttavia, quando il meteo è a favore, l'unica crociera di spedizione a cui è concesso di sbarcare su Capo Horn è l’Australis, dove avvisterete la fauna locale e sarete spettatori di panorami incomparabili. Un'esperienza emozionante, davvero unica nella vita.
Si prosegue per la storica Baia Wulaia, dove un tempo prosperava uno dei più grandi insediamenti di nativi Yamana. Charles Darwin e il capitano FitzRoy visitarono questo luogo all'inizio del XIX secolo. Sulla terraferma c'è un vecchio edificio radio, che Australis ha trasformato in un interessante museo, contenente la turbolenta storia tra gli abitanti nativi Yamana e i colonizzatori, e della più ampia composizione geografica dell’area. Baia Wulaia è uno spettacolo mozzafiato da vedere, con la sua vegetazione unica, la geologia e i sentieri panoramici inondati da varie specie floreali come Lenga, Coigue, (alberi autoctoni) Cannella e Felci. Una volta sbarcati, avrete la possibilità di praticare, a scelta, una tra le tre invitanti escursioni proposte dalle guide Australis.

 

3° Giorno: Ghiacciaio Pía - Ghiacciaio Porter

Al mattino navigheremo lungo il braccio nord-ovest del Canale di Beagle per entrare e sbarcare nel fiordo di Pía. Faremo un'escursione al punto panoramico da dove potremo osservare l'omonimo ghiacciaio, la cui lingua principale si estende dalla cima della catena montuosa fino al mare. Nel pomeriggio, a bordo delle nostre barche Zodiac, navigheremo tra alte pareti rocciose fino a raggiungere il ghiacciaio Porter, davanti alla cui parete ci fermeremo per osservarne i colori, ascoltarne i suoni e, se saremo fortunati, assistere alle frane di enormi pezzi di ghiaccio. Rimarremo un momento a parlare di questa incredibile massa di ghiaccio, e dopo le solite fotografie, torneremo a bordo.

 

4° Giorno: Fiordo de Agostini – Ghiacciaio Águila - Ghiacciaio Cóndor 
Il quarto giorno di questo tour esplorativo vi vedrà navigare tra il Canale di Cockburn e il Fiordo de Agostini, uno scenario straordinario di imponenti vette e ghiacciai che formano la cordigliera di Darwin. Dopo colazione, previsto uno sbarco e un trekking tranquillo che culmina in una laguna alimentata dalle acque del disgelo del vicino ghiacciaio Águila. È sicuramente l'ennesima meraviglia della Patagonia, la testimonianza della grandezza del paesaggio, dove uno spettacolo emozionante segue l'altro! 
Un consiglio, cercate il punto panoramico migliore per scattare delle foto che catturino i magici luoghi attorno a voi.  Ritorno sulla nave. Nel pomeriggio è previsto un giro a bordo dello Zodiac attorno al Ghiacciaio Condor, così chiamato grazie all'abbondanza di enormi Condor andini che popolano questa zona. Con un po' di fortuna riuscirai a scorgere queste magnifiche creature.

 

5° Giorno: Isola Magdalena - Punta Arenas 
Una spedizione del mattino presto vi vedrà sbarcare vicino all'Isola di Magdalena per visitare una grande colonia di simpatici pinguini di Magellano e di altri uccelli autoctoni. Avvistare queste adorabili creature nel loro habitat naturale è una gioia immensa, quindi assicuratevi di avere le fotocamere cariche in questo ultimo giorno di crociera, prima di sbarcare a Punta Arenas attorno alle ore 11.30, dove avrete un po'di tempo libero, prima del volo di rientro o il proseguimento del viaggio.
NOTA: A settembre e ad aprile i pinguini migrano altrove, quindi questa escursione sarà sostituita da una visita all'Isola di Marta, nota per la sua numerosa popolazione di leoni marini sudamericani, una vera delizia.
 

Agenzie di Viaggio e degli operatori