Viaggia in tutti in totale serenità - conosci le nostre misure sanitarie e di sicurezza
Più info >>

Le crociere di spedizione Australis sono uniche tra i grandi tour d’avventura in Patagonia. Il motivo risiede nel fatto che la Compagnia di crociere e spedizioni naviga, sin dal 1990, nelle acque di Capo Horn, del Canale di Beagle e dello Stretto di Magellano, ed ha costruito un profondo legame con il territorio e i suoi abitanti. Sempre in compagnia di amanti della natura e con un team di guide esperte a bordo, i nostri viaggi attraverso i fiordi della Patagonia cilena e argentina conducono gli ospiti in aree spettacolari, altrimenti irraggiungibili, in una delle regioni più remote e belle del mondo, in un modo che semplicemente non può essere replicato. Ma non è tutto qui. Il solido impegno per la salvaguardia dell’ecosistema e il lavoro congiunto con la Comunità Scientifica, ha permesso ad Australis l'accesso esclusivo in determinate aree, canali e corsi d'acqua, esistenti in questo Territorio straordinario. E la nostra flotta di navi da crociera patagoniche non scende a compromessi, nemmeno per quanto riguarda il comfort di flora e fauna.

Viaggi

pionieristici

Gli avventurosi itinerari proposti dalla Compagnia di navi da crociera e spedizione Australis mirano ad emulare il medesimo senso di stupore e meraviglia propri degli eroici esploratori che nel lontano 1520 sfidavano vento e tempeste navigando nelle acque della Patagonia. Una crociera attraverso lo Stretto di Magellano, ad esempio, è una delle grandi esperienze di viaggio in Sud America. Situato nel cuore dei fiordi cileni, questo paesaggio incontaminato deve il suo nome al pioniere portoghese Ferdinando Magellano, il primo a scoprire un labirinto di 350 miglia di attraversamento naturale tra l'Oceano Atlantico e il Pacifico, che separa la Terra del Fuoco dall'estremo sud delle Americhe. Poi c'è Capo Horn - circa 250 km a sud dello Stretto di Magellano - Riserva della Biosfera UNESCO, che ha catturato l'immaginazione degli appassionati sin dalla sua scoperta nel 1616, ispirando nel corso dei secoli miti e leggende. I nostri miti patagonici includono anche la città di Ushuaia, conosciuta come la "fine del mondo", attributo adatto per la città più australe della terra e porta d’accesso per la navigazione verso l’Antartide. In un vero spirito pionieristico, tutte le rotte di crociera Australis comprendono canali nascosti, fiordi, ghiacciai, campi di ghiaccio galleggianti e le attrazioni più esaltanti della Terra del Fuoco. 

Australis

Una traversata
ai confini
del mondo

Esplora le meraviglie dei canali più a sud della Patagonia con Australis, la compagnia di spedizione che percorre i più interessanti luoghi della Terra del Fuoco, lo Stretto di Magellano, il Canale di Beagle e Capo Horn.
Dal 1990 navighiamo, attraverso la Patagonia, con passeggeri provenienti da tutti i continenti, alla scoperta di uno dei territori selvaggi più affascinanti del pianeta. Vivi con noi un’esperienza unica e indimenticabile!

 

Slide

Madre

Terra Selvaggia in Terra del Fuoco

La Patagonia ha all'incirca le dimensioni della Francia e si estende tra l'Argentina e il Cile nell’estrema profondità del Sud America. È anche uno dei posti meno popolati al mondo quindi   meravigliosamente incontaminato. Questo paesaggio etereo è noto per la sua geografia varia e spettacolare, con i suoi enormi ghiacciai e le scogliere di ghiaccio, boschi autoctoni, montagne e una fauna che si è adattata in modo unico a vivere in un luogo selvaggio e inospitale. Puoi ammirare tutto ciò che la Patagonia ha di meglio da offrire a bordo di un tour Australis, sia a terra che durante emozionanti escursioni in gommone a bordo di Zodiac, fino ai piedi di imponenti ghiacciai, intorno agli iceberg e nelle baie remote. Inoltre, mentre navighi con noi attraverso la Terra del Fuoco, avvisterai i leoni marini, i castori, le balene, i delfini e una delle più grandi colonie di pinguini dell'emisfero australe, oltre a un'enorme varietà di specie di uccelli tra cui gabbiani, sterne, petrelli giganti, cormorani, albatros, anatre e persino condor.

 

Attenzione

per l’Ambiente

Le crociere di spedizione proposte da Australis in Patagonia sono in realtà parte di un'iniziativa innovativa che lega la Scienza alle esperienze di Viaggi Esplorativi in Terra del Fuoco. Abbiamo creato un legame solido e reciproco tra il settore turistico e la comunità scientifica, al fine di condividere informazioni durante le spedizioni e gli sbarchi, raccogliere campioni, dati e fotografie. Le nostre guide altamente qualificate seguono rigorosi protocolli scientifici per effettuare regolari inventari relativi alla biodiversità, monitorare i cambiamenti per comprendere meglio l'evoluzione del territorio. 
Inoltre, le navi Australis stesse sono il più possibile ecologiche, dotate di sistemi di trattamento delle acque reflue, riciclaggio della carta, motori per limitare l'inquinamento e, un numero limitato di passeggeri per ogni escursione, per evitare di danneggiare i fragili terreni. Dispensiamo molti consigli su come rispettare l'ambiente, la fauna selvatica e le piante autoctone, in modo che ogni viaggiatore sia parte del nostro sistema di salvaguardia dell’ambiente.

 

Slide

Il

Futuro della Patagonia

Il futuro della Patagonia è nelle mani di chi se ne prende cura, e Australis rientra certamente in questa categoria. Una delle principali attrazioni del Parco Nazionale della Terra del Fuoco è costituita dalle sue popolazioni protette di flora e fauna autoctona - pinguini, mammiferi marini, varie specie di uccelli e piante - ognuna delle quali dipende dagli ecosistemi della Patagonia per rimanere incontaminata e immutata negli anni a venire. Quindi, oltre al lavoro che svolgiamo con la Comunità Scientifica e le nostre pratiche eco-consapevoli a bordo delle flotte, Australis ha firmato accordi con la CONAF (National Forest Corporation), relativi a progetti di conservazione in tutta la Patagonia. Nel progetto rientrano, i parchi nazionali Alberto De Agostini e Capo Horn, il monumento naturale Los Pingüinos e il Centro Studi Quaternari della Patagonia e Antartide (CEQUA). Lavoriamo anche con Enti più grandi, promuovendo il turismo sostenibile in Sud America, continuando ad essere all'avanguardia in questo settore.

A

bordo con Australis

Chiunque viaggi con Australis su un'esclusiva rotta da crociera della Terra del Fuoco sarà stato informato circa l'importanza di rispettare la flora e la fauna della Patagonia. Una delle prime cose che facciamo all'inizio di ogni tour è quella di tenere un seminario informativo, riguardo la vita a bordo della nave e comunichiamo chiaramente ai passeggeri l'impegno di Australis nella salvaguardia dell'ambiente. Da un punto di vista pratico, le navi principali sono dotate di sistemi di trattamento delle acque che evitano l’uscita in mare dei rifiuti domestici, e questi ultimi, così come il cibo non consumato, vengono separati in lotti per evitare la decomposizione e i gas nocivi. La carta viene riciclata, non è permesso fumare all'esterno, ogni cabina ha in dotazione un opuscolo ecologico approfondito relativo alla gestione quotidiana e, non in ultimo, la nostra flotta di Zodiac ha motori appositamente progettati per produrre meno emissioni rispetto alla maggior parte di essi.

 

Slide

Nel

corso delle Spedizioni

Gli ospiti Australis ricevono molte informazioni prima di partire per le escursioni, tra cui dove camminare, come evitare di disturbare gli animali e, naturalmente, non portare a casa nessun souvenir come rami, ciottoli o conchiglie. Quando si è in giro, le dimensioni dei gruppi sono limitate a 20 persone, ciò significa che il danno ai sentieri segnalati è minimo e una guida sarà sempre a disposizione dei passeggeri per rispondere a qualsiasi domanda; limitiamo inoltre l'accesso ad alcune aree che devono necessariamente rimanere intatte. In qualsiasi crociera Australis in Patagonia, il cibo ha sempre un significato importante. Nonostante tutto, insistiamo perché gli alimenti di ogni genere restino a bordo della nave. In questo modo si evita il rischio di rifiuti accidentali, o che la fauna selvatica consumi qualcosa che non dovrebbe. Tra l’altro, gli animali autoctoni difficilmente sapranno che siamo nell’area, perché è proibito avvicinarvisi. Il risultato finale è, tour approfonditi e incontri indimenticabili, in uno degli ultimi ambienti incontaminati del nostro pianeta, che tale rimarrà una volta ripartiti al tramonto, alla fine di ogni giornata.  

 

Slide

Agenzie di Viaggio e degli operatori